L’umore del mondo?Sta su Twitter

di Francesco Russo 1

Quante volte aggiornate il vostro stato sui social network? Sono tanti gli utenti che esprimono il loro stato d’animo sulla rete. Grazie anche a questo si è potuta tracciare una mappa mondiale dell’umore. Si tratta del frutto di un’analisi condotta da due ricercatori americani della Cornell University.

Gli studiosi, Michael Macy e Golder Scott, hanno deciso di esaminare i tweet di ben 509 milioni di utenti del grande social network Twitter. L’analisi ha interessato gli ultimi due anni. Ogni utente su Twitter può pubblicare, come se fosse in un microblog, un messaggio di al massimo 140 caratteri. E’ stato curioso osservare gli stati d’animo e le dichiarazioni dei vari utenti. In particolare, è stato utilizzato un software di analisi chiamato Linguistic Inquiry and Word Count per poter effettuare un check up delle varie parole utilizzate dagli utenti. Si è cercato di scoprire “l’umore delle parole” e si è scoperto che gli utenti sono molto più di buonumore nel fine settimana e la mattina presto.

L’umore è stato analizzato considerando e differenziando tra parole che esprimono sentimenti positivi e parole legate a sentimenti negativi. Uno dei dati evidenziati dagli studiosi che risulta più interessante è il legame fra la felicità e il sonno. Le persone che riposano di più, risultano maggiormente di buonumore. Non a caso si è felici nel weekend o prima di andare a dormire quando la dura giornata di lavoro è finalmente conclusa.

Il risultato degli studiosi americani può essere definito una vera e propria mappa mondiale dell’umore, perché si è notato come in effetti a differenza di religioni, abitudini, culture e aree geografiche diverse gli utenti abbiano stessi stati d’animo con ritmi simili. Per esempio, gli abitanti degli Emirati Arabi Uniti sono risultati più positivi il venerdì e il sabato, perché in quei Paesi la settimana lavorativa va dalla domenica al giovedì. Insomma, il lavoro, la scuola, lo stress quotidiano non facilitano il nostro umore. Può essere una consolazione, anche se magra, che la cosa sia uguale in tutto il Mondo.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>