Organizzarsi senza perdere la testa

di Valentina Cervelli Commenta

Organizzarsi senza perdere la testa: un’azione che a molte persone, perse nella propria “corsa” quotidiana sembra molto difficile da raggiungere. In realtà, se si hanno la forza e la capacità di prendere un respiro e fermarsi qualche minuto, i vantaggi raggiungibili diventano innumerevoli.

organizzarsi senza perdere testa

 

Quando si ha poco tempo a disposizione e si hanno tante cose da fare, tutto diventa frenetico e, proprio per una scarsa organizzazione alla base, ingestibile.  Se si “rubano” 5 minuti di pausa per mettere nero su bianco i propri impegni si scoprirà che già a partire da questa prima visualizzazione si riuscirà mentalmente a suddividere le ore della giornata, sebbene in modo non preciso. Non solo: partendo da una visualizzazione scritta si ha modo di calcolare orientativamente quanto tempo ogni impegno possa impiegare. Partendo da questo si può poi organizzare il proprio lavoro.

Il non perdere la testa, per quanto scontato possa sembrare, è proprio il fulcro di tutto. Il processo mentale alla base deve essere quello che applichiamo quando litighiamo con le persone: non dobbiamo mostrare il fianco o approcciarci con insicurezza. E lo stesso è valido nell’organizzazione dei propri impegni. Quando ci sembra di non farcela quasi sempre la colpa è da imputare ad un’autostima che non riesce ad emergere sotto il peso di un forte stress che ci tarpa le ali.

Quindi ve lo ripetiamo: organizzarsi senza perdere la testa è possibile. L’importante rimane non entrare nel panico e fare in modo tale di incastrare sapientemente le cose in base alla vostra resistenza reale e non all’idea di voi che nasce dalla scarsa autostima.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>