Roma, troppi antidepressivi e sigarette contro lo stress

di Francesco Russo Commenta

Secondo il rapporto di Osservasalute dell’Università Cattolica di Roma, il popolo della Capitale e dell’intera Regione fa un uso eccessivo di sigarette e di farmaci antidepressivi per combattere lo stress. L’indagine ha dimostrato che ben il 26,7% dei romani ha un pacchetto di sigarette in tasca. Sembrerebbe che alcol e sigarette diventino la soluzione per i cambiamenti di umore repentini e per le situazioni drammatiche e stressanti che si presentano durante la vita. In realtà, il Lazio rappresenta anche la Regione italiana con il tasso di suicidio più basso. Quindi, nonostante si degeneri in alcuni comportamenti non si finisce per mollare e lasciare tutto andare. Però, si fa grande uso di farmaci come gli antidepressivi. Infatti, l’indagine dimostra che nel 2010 sono state assunte 1034 dosi di medicine per mille abitanti, mentre il valore medio nazionale si attesta a 952 dosi. Negli ultimi dieci anni il consumo di farmaci antidepressivi è aumentato di quattro volte rispetto al passato.

 

Foto Credits| fabrisalvetti su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>