Sindrome affettiva stagionale, come risollevare l’umore a primavera

di Paola P. 4

Sindrome affettiva stagionale, SAD

La sindrome affettiva stagionale, SAD, colpisce il 25% degli italiani, in misura maggiore le donne. Negli ultimi anni, spiega il neurologo romano Rosario Sorrentino, i cambiamenti climatici repentini sono diventati un appuntamento angosciante per un’ampia fetta della popolazione, afflitta da meteoropatia.

L’esperto spiega che bisogna preoccuparsi quando i sintomi si protraggono per numerose settimane:

Nell’organismo infatti può crearsi uno stato di equilibrio nuovo, come se nel cervello si fosse acceso un interruttore biologico. E se si sottovaluta questa condizione si rischiano conseguenze imprevedibili e talora sconcertanti con disinibizione del comportamento, euforia eccessiva, aggressività, manie di grandezza, fino all’episodio maniacale stagionale.

Gli sbalzi d’umore che colpiscono molte persone con l’arrivo della primavera portano con sè una scia di irrequietezza e numerosi disturbi in grado di turbare il nostro equilibrio psicofisico.
Si va dalla semplice inquietudine all’ansia, dall’apatia all’insonnia fino all’inappetenza. Ci si sente stanchi e svogliati, con una brutta sensazione ovvero quella di non riuscire a reagire alle sensazioni negative che ci sovrastano. Malessere generale imputabile alla maggiore produzione di cortisolo operata dall’organismo con l’allungarsi delle ore di luce, alla ricerca di nuova energia.

Come reagire alla spossatezza che ci coglie nei primi giorni primaverili? Gli esperti consigliano di seguire qualche semplice regola per accelerare il processo di adattamento dell’organismo alla nuova stagione:

  • appena svegli, frizionate il corpo con acqua fredda per riattivare la circolazione;
  • sempre per facilitare il risveglio annusare un batuffolo di cotone imbevuto dalla sera precedente con essenza di rosmarino può essere d’aiuto;
  • esporsi al sole per produrre melatonina è una misura utile a migliorare l’umore ed a sentirsi più energici;
  • effettuate brevi passeggiate, al mattino appena svegli e durante la pausa pranzo. La stanchezza mentale si combatte proprio reagendo e muovendosi.
  • Alla sera un bagno tiepido e profumato, seguito da un massaggio rilassante, elimina lo stress e restituisce una sensazione di calma e benessere.

Articoli correlati:

Primavera, vincere la sonnolenza in due mosse

Primavera in arrivo, tra spossatezza e voglia di cambiamenti

Perché l’umore cala in inverno

[Fonti: Adnkronos; TgCom]

Commenti (4)

  1. Mi sento tirata in causa. Anche io soffro molto della sindrome stagionale. Ho voluto però aiutarmi con un integratore naturale che mi hanno consigliato in farmacia. si chiama Ristabil ed è un complesso fitoterapico costituito da pappa reale, mirtillo nero, rosa canina, estratti di eleuterococco e vitamine del gruppo B. Sì è stato decisivo per ritrovare la carica e soprattutto per migliorare le prestazioni cognitive che sul lavoro mi sono fondamentali!

  2. ah, se vi dovesse interessare è questo il sito del prodotto! http://www.cristalfarma.it/it/prodotti/ristabil.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>