Come non cedere davanti agli imprevisti sul lavoro

di Valentina Cervelli Commenta

persone al lavoro

Se c’è qualcosa che davvero mette a dura prova la pazienza di una persona sono i fatti inaspettati che possono occorrere quando si è impegnati professionalmente. Vediamo insieme come non cedere davanti agli imprevisti sul lavoro.

 

La prima cosa da fare, per quanto scontata, è fare un bel respiro. Se si urla e strepita non cambia nulla e qualsiasi imprevisto occorso sarà ancora lì a fissarvi “idealmente” senza che nessuna soluzione possa essere prospettata. Con l’aggiunta che se esplodete, poi avrete anche il bel vostro da fare nel tentare di ritornare calmi per sistemare ciò che non va. Quindi escludete tutto ciò subito.

La seconda cosa da fare è tentare di raccogliere le idee e vedere se avete un’alternativa a ciò che stavate facendo. Avete un altro lavoro da sbrigare, una mansione che non può aspettare altrettanto e che necessita comunque della vostra attenzione? Parlatene con i vostri colleghi ed i vostri capi e date tutti voi stessi per portare avanti prima le altre mansioni se ne avete la possibilità. Altrimenti avvaletevi della consulenza di chi si trova sopra di voi per sistemare il problema sul lavoro qualsiasi esso sia.

Infine, ma non per ordine di importanza davvero, è quella di continuare a seguire il piano che vi siete fatti per la giornata. Purtroppo gli inconvenienti non limitano i risultati in base alla produttività che vi possono essere stati richiesti. E l’unica cosa da fare è rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Certo, poi potreste aver bisogno di davvero un periodo di relax molto intenso una volta finito di lavorare. Ma su quello si può lavorare.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>