Allontanare o affrontare ciò che fa soffrire?

di Valentina Cervelli Commenta

Allontanare o affrontare ciò che fa soffrire? E’ una delle domande più importanti che una persona dovrebbe porsi nel momento in cui sperimenta una situazione o un rapporto che la fanno soffrire. Questo perché la risposta corretta dipende da tanti fattori.

A seconda infatti della natura del problema sono differenti le possibilità di comprensione dello stesso e di reazione. Quando si parla di un rapporto interpersonale che non funziona più, ad esempio, soprattutto se si è provato di tutto per sistemare le cose la cosa migliore è allontanarsi da quella persona onde evitare di cadere in spirali ossessive e depressive. Le ossessioni sono una delle altre “problematiche” dalle quali ci si dovrebbe allontanare: quando si sente una spinta patologica verso qualsiasi cosa è importante comprendere che non vi sia nulla di normale in tutto ciò e fare un passo indietro chiedendo, in caso si reputi necessario, aiuto a del personale specializzato che sia in grado di fornire gli strumenti necessari alla “guarigione“.

Tra le cose che fanno soffrire cosa si deve affrontare quindi? La depressione prima di tutto: questa malattia è in grado di spezzare la persona partendo da dentro e non ci si dovrebbe permettere di smettere di vivere per questo. Medici e terapeutici possono essere d’aiuto, uniti ad una forte componente volontaria di uscirne. Le paure devono essere combattute, le persone che ci feriscono in modo gratuito: non bisogna scappare ma riuscire a trovare il modo adatto di reagire, uscendone più forti e maturi, così da poter proseguire soddisfatti e felici con la propria esistenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>