Idee regalo: per Natale comprate un e-book

di Francesco Russo 1

La lettura è un esercizio per la mente e per il corpo. Ad esempio, Vladimir Nabokov, il famoso scrittore russo, sosteneva che avere qualcosa di bello da leggere prima di andare a letto è una delle sensazioni più piacevoli della vita. Oggi le nuove tecnologie  e i progressi raggiunti nel mondo informatico ci permettono di ripensare al libro e alla lettura in modo diverso. I fervidi sostenitori della carta stampata restano arroccati nelle loro posizioni: il libro è di carta e non tramonterà mai. Ma sono anni che si parla di fine della carta stampata. Oggi vogliamo parlarvi degli e-book.

Ad oggi il mercato dei libri interattivi è in grande crescita, considerando anche l’enorme successo che stanno avendo i tablet, ovvero le piattaforme sulle quali poter leggere gli e-book. In particolare, si è parlato un po’ di tempo fa delle funzioni benefiche che gli e-book possono apportare soprattutto ai giovani.  Stregati dai social network e dalle informazioni “mordi e fuggi” i bambini di oggi leggono poco. A questo proposito vogliamo riportarvi l’opinione del responsabile dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma. Il dottor Stefano Vicari sostiene che l’e-book è un ottimo strumento per apprendere.

E allora perché non pensare ad un regalo di questo tipo per i nostri bambini? I libri elettronici consentono di sottolineare il testo di selezionarlo, di ingrandire i caratteri nel caso il bambino avesse problemi alla vista e si può anche attivare la funzione audio. Vogliamo segnalarvi anche l’iniziativa di un po’ di tempo fa di Michael Gove, ministro dell’Istruzione in Gran Bretagna.  È sua opinione che i bambini debbano leggere almeno cinquanta libri all’anno, più o meno uno a settimana, per migliorare il livello di alfabetizzazione.

È per questo che il giornale inglese The Independent prese la palla al balzo e segnalò una serie di libri classici imperdibili. Tra questi: Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, Canto di Natale di Charles Dickens, Il principe felice e altri racconti di Oscar Wilde, Pinocchio di Carlo Collodi, Il Signore degli Anelli di J. R. R. Tolkien, Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway, Piccole donne di Louisa May Alcott. Insomma, al posto del solito videogioco o del cellulare di tendenza, è consigliabile regalare al proprio bambino un libro. E se proprio non volete rinunciare alla tecnologia ed essere al passo con i tempi pensate agli e-book.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>