Coppia, come litigare in modo corretto?

di Francesco Russo 1

coppia litigi comportamenti separazioni

Quante  volte litigate con il vostro partner? In una coppia non è sempre tutto rose e fiori. Molto spesso ci sono incomprensioni, litigi, dissidi che non possono far altro che portare la coppia ad incrinarsi. Infatti, quando si ha una discussione con il proprio partner bisognerebbe affrontare in modo giusto il litigio per evitare che questo possa fare davvero molto male al benessere di entrambi. Il problema è uno solo: quando si litiga molto spesso non si può fare a meno di rivangare il passato, riprendere vecchie discussioni, rinfacciarsi degli episodi passati che non ci sono piaciuti.

Secondo gli psicologi è proprio questo comportamento che va evitato da entrambi gli amanti. Infatti, bisogna evitare di utilizzare argomenti estranei alla discussione che si sta facendo riservando al partner dei colpi bassi. Questo è proprio il comportamento più sbagliato che si possa assumere perché non si fa altro che esasperare gli animi. Altra cosa da evitare sono le parole “sempre” e “mai”:  giudizi troppo estremi possono far sentire il partner come di fronte ad un tribunale e non fanno altro che provocare più che far ragionare. Argomento da non trattare in alcun modo sono i suoceri o i propri genitori: coinvolgere i parenti in situazioni che dovreste risolvere da soli non è per niente positivo. Per far sì che la discussione non degeneri e non si arrivi all’uso di parolacce e offese mortali, bisogna cercare di non urlare e di non assalire l’altro nel momento in cui questo sta parlando e sta spiegando le sue motivazioni. È sempre difficile nelle storie d’amore riuscire ad essere razionali. Nel momento in cui si litiga, soprattutto, ci si lascia andare alla rabbia, all’istinto e alla parte irrazionale del nostro cervello. Ma anche questo non è consigliabile. Bisognerebbe calmarsi un attimo, riflettere e comprendere piano piano insieme all’altro cercando di risolvere la situazione.

Foto Credits | abusx su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>